IL DIARIO DI ZENDA

Valutato 5.00 su 5 su base di 2 recensioni
(4 recensioni dei clienti)

BONAN GIUSEPPE

COD: 9788898669226 Categoria:

Descrizione

In un giardino nei pressi della scuola che frequenta, Eugenie trova il cadavere della sua amica Zenda, addetta alle pulizie della biblioteca. Nei giorni successivi i compagni di Eugenie iniziano ad alimentare sospetti e avanzare supposizioni in merito al tragico evento. Il clima di tensione e mistero che aleggia all’interno della scuola sembra provare il livello di sopportazione della ragazza, mentre ci si chiede se riuscirà a dare risposte alle incognite subentrate,

4 recensioni per IL DIARIO DI ZENDA

  1. Valutato 5 su 5

    Il commento che ho visto scritto da te è questo…

    Commento: Questo libro è di facile lettura perché molto scorrevole seppur usa termini inusuali…l’ho letto tutto d’un fiato e nel giro di due giorni l’ho finito…e non sono una divoratrice di libri…mi ha appassionato dalle prime pagine per tenermi incollata fino all’ultimo con sorpresa…certo ci vuole un pizzico di interpretazione personale per capire la chiave della storia che parla in modo introspettivo e psicologico…in maniera lieve di bullismo…di amicizie..di legami forti…ve lo consiglio…grande ed unico come solo lui è inimitabile Beppe

  2. Commento: Questo libro è di facile lettura perché molto scorrevole seppur usa termini inusuali…l’ho letto tutto d’un fiato e nel giro di due giorni l’ho finito…e non sono una divoratrice di libri…mi ha appassionato dalle prime pagine per tenermi incollata fino all’ultimo con sorpresa…certo ci vuole un pizzico di interpretazione personale per capire la chiave della storia che parla in modo introspettivo e psicologico…in maniera lieve di bullismo…di amicizie..di legami forti…ve lo consiglio…grande ed unico come solo lui è inimitabile Beppe

  3. Valutato 5 su 5

    Un libro che vi farà riflettere…emozionare…sorridere o forse vi strapperá anche una lacrima…se lo leggerete avrete la voglia di continuare fino alla fine per vedere come va a finire…con temi importanti affrontati con delicatezza unica del modo di essere di Giuseppe. Buona lettura

  4. Buongiorno a tutti!
    ho da poco finito di leggere “Il diario di Zenda” e devo dire che mi è piaciuto molto (in realtà non avevo dubbi perchè mi aveva già colpito la presentazione che ne aveva fatto Giuseppe a Castelfranco…).
    Concordo che sia effettivamente un romanzo introspettivo/intimistico più che un giallo…anzi, azzarderei a dire che l’evento criminoso è solamente la vicenda contestuale che lui utilizza per introdurre ad uno ad uno i vari personaggi della storia (o, per dirla come chi ha scritto la prefazione, “consegnarceli” così come sono, senza spiegazioni o giustificazioni).
    Ho apprezzato molto come è stata delineata la personalità di ciascuno di essi attraverso la descrizione dei loro pensieri e delle loro sensazioni, talmente bene che, alla fine del libro, chi legge ha l’impressione di averli conosciuti tutti a fondo (anche quelli che hanno un ruolo “marginale” e compaiono soprattutto nell’ultima parte).
    Indubbiamente ci si affeziona ad Eugenie che, in quanto personaggio principale, ci accompagna in prima persona attraverso l’intero svolgimento della storia; ma la vera protagonista è assolutamente Zenda, di cui si percepisce la presenza “in spirito” per tutto il libro.
    Notevole anche l’ambientazione della storia negli anni ’90 (che nostalgia le musicassette e il mangianastri…:) e la scelta di trattare un tema spinoso come il bullismo giovanile, soprattutto quello “al femminile” che è il peggiore in quanto lede il lato psicologico della persona piuttosto che quello fisico…purtroppo esisteva già cinquant’anni fa, esiste adesso ed esisterà ancora in futuro se questa società non si decide a comprendere che si sta relazionando con i giovani nel modo sbagliato!
    Se non ci fosse la musica che ci permette ogni tanto di evadere verso mondi immaginari esterni che sono solo nostri…!:)))

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

TOP