Baro Giorgio

Giorgio Baro vive e lavora a Torino.

Amante della natura, in particolare della montagna, la frequenta, per quanto possibile, in tutte le stagioni alla ricerca di libertà, introspezione, appagante fatica fisica … le salite a piedi o con gli sci, perché oltre quel colle o quella vetta ci sia un altro colle o un’altra vetta da ritornarci domani …

Appassionato di scrittura fin dalla scuola media, da alcuni anni invia testi ai concorsi di prosa e di poesia ottenendo talvolta riconoscimenti e segnalazioni. Tra i suoi autori preferiti Pavese, Fenoglio, Arpino, nonché Rigoni Stern e Mauro Corona: a questi ultimi ha dedicato due composizioni presenti in “anime sorprese”.

“anime sorprese” sono quelle anime – persone colte in momenti di vita reale o immaginata: talvolta sono personaggi inventati in una fuga di fantasia, talvolta sono quelli che ci camminano a fianco e spesso ignoriamo, talvolta siamo noi mentre scendiamo a esplorare la nostra intimità.

“anime sorprese” sono anche quelle che rivivono se la memoria ci materializza la loro presenza in un volto, un sospiro, un sorriso.

“anima sorpresa” è infine l’anima dell’autore quando prova a dare voce alle emozioni.

TOP